Stikkord

,

Denne artikkelen er et utdrag fra bloggen «Vin og Brød». Forfatteren, Linda Fredriksen, driver også bloggen «Italia-tips». Her kan du lese den opprinnelige artikkelen på norsk.

Abbiamo tutto!

Adesso vi propongo un piccolo problema di vita quotidiana in Italia. Non è proprio un problema enorme, ma io mi sento sempre insicura, ogni volta che questo si presenta: al ristorante, in taverna, in trattoria, in pizzeria e in qualsiasi altro posto dove si mangia.

Come norvegese io sono abituata ad avere un menù di fronte, che elenca tutto quello che viene servito nel posto dove voglio mangiare. Per gli italiani, invece, il menù è una cosa inutile, da dare solo ai turisti.

Siccome io adesso abito da molto tempo in Italia, e non sono più considerata «una turista», non ricevo più il menù e – ogni volta che esco con

il mio convivente per mangiare fuori – si prospetta il seguente scenario:

Il mio convivente (italiano): Che cosa mangi stasera?

Io: Non ne ho idea.

Il mio convivente: Di che cosa hai voglia?

Io: Dipende da che cosa hanno.

Il mio convivente: Hanno tutto. Che cosa vuoi?

Io: Non lo so, perché io non so che cosa hanno!

Arrivati a questo punto, molti italiani credono che io sia una pedante. Lui invece pensa che non si possa essere «così fuori» da non capire il significato della parola «tutto». Se stiamo andando in una pizzeria, non dovrebbe essere così difficile capire che in quel posto viene servita la pizza. In ogni caso questa discussione si ripete ogni volta.

All´improvviso poi si presenta un cameriere che sembra avere molta fretta e ci chiede che cosa prendiamo. Il mio convivente ordina tutto quello che vuole e poi, sia lui che il cameriere rivolgono il loro sguardo dubbioso verso di me. Mi sono decisa su cosa prendere?

Adesso inizio seriamente a sudare e a borbottare con insicurezza qualcosa del genere «io non so che cosa avete». Allora risponde il cameriere con la sua tipica italiana banalità:

Abbiamo tutto!

Alcune volte mi viene proprio voglia di ordinare «kjøttkake med kålstuing», giusto per verificare che abbiano proprio «tutto».

  • propongo = verbo «proporre».
  • quotidiana = di tutti i giorni.
  • inutile = non utile.
  • considerata = å ta i betraktning.
  • convivente = che vive insieme.
  • prospetta = presenta.
  • ne ho = verbo pronominale «averne».
  • pedante = «querulante».
  • possa = congiuntivo del verbo «potere».
  • fuori = matto, scemo, poco intelligente.
  • borbottare = (å mumle).
  • abbiano = congiuntivo del verbo «avere».
Advertisements